NON STIAMO LAVORANDO PER VOI. LE ELEZIONI E L’ANEMIA DEI PARTITI

7 Mag

Come accade per tutti i commenti a caldo, si rischiano il pensiero umorale e il pensiero di pancia. E’ doveroso, però, riflettere su questa tornata elettorale. In tempi non sospetti, avevo preconizzato la crescita inesorabile del movimento di Grillo, tanto più che in Italia antipolitica e familismo partitico amorale coesistono in modo contraddittorio, facendo sì che il nostro paese costituisca il laboratorio politico più interessante del mondo. In altri termini pare che il sentimento di odio verso la politica (che si esprime nel consenso verso i partiti anti-sistema oppure attraverso il non voto) abbia altrettanto peso delle logiche corporative e da “familismo amorale” che tengono in vita i grandi partiti a due cifre, mentre la mai sopita dialettica ideologica tra destra e sinistra ossigena le formazioni estreme di destra e sinistra. Ad ascoltare i discorsi sui bus e nei bar, i grandi partiti dovrebbero eclissarsi in meno che non si dica, tanto forte è il clima di anti-politica. Ma poi, quando si va al voto, ciò non accade. E’ vero che PDl, PD e Lega arretrano (soprattutto il PDL), ma non si sgretolano a tal punto da consegnare le città agli anti-politici. Non mi sembra che il vero problema sia quello di capire come si riplasmeranno i vecchi partiti in vista delle future elezioni politiche poiché ciò appare un problema minore. Una gravescente crisi socio-economica sta minando le basi dell’Europa e rischia di riconsegnare il Vecchio Continente nella braccia dell’Irrazionalismo, del desiderio di palingenesi, della voglia di uomini forti: all’orizzonte un’Europa in agonia e gravida di potenziali repubbliche di Weimar. Tremonti aveva profetizzato tale pericolo. Difficile dire cosa dovranno fare i partiti italiani per ricucire lo strappa con il paese. Certo è che non si fa politica solo con il rigore e il sacrificio: occorre dare nuove speranze, occorre scaldare gli animi degli elettori, occorre poter offrire a tutti una via d’uscita (agli operai, ai precari, agli imprenditori). Nessuno è in cerca di nuovi Sogni o Grandi Illusioni. Ma ognuno vorrebbe poter credere che qualcuno (ossia i partiti) stia lavorando anche per lui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: